fbpx

Fino ad oggi abbiamo visto come nasce il linguaggio digitale. Ne abbiamo visto la genesi attraverso gli occhi dei diversi autori che hanno realizzato i due elementi che hanno accumunato il linguaggio e le modalità di espressione: il codice 01 e l’hardware del processore. 

Ma quali sono le regole della grammatica del linguaggio digitale? Per chiarirci le idee parliamo di Lev Manovich. Chi? Per i più vecchi, come me, è il designer che ha realizzato le tute di Tron. La versione quella vera degli anni ‘80. Per i più giovani è un ricercatore, professore all’Università delle Arti della California e ricercatore del MIT.

Nel suo impegno di ricerca sui media (digitali) individua quelli che sono i principi primi dei nuovi media e dell’articolazione del suo linguaggio.

Modularità

Si potrebbe definire questo principio “la struttura frattale dei nuovi media”, il nuovo medium mantiene sempre la stessa struttura modulare.

Automazione

La codifica numerica dei media (principio 1: rappresentazione numerica) e la loro struttura modulare (principio 2: la modularità) consentono l’automazione di molte operazioni necessarie, quindi l’intenzionalità umana può essere rimossa, almeno in parte, dal processo.

Variabilità

Un nuovo oggetto mediale non è qualcosa che rimane identico a sé stesso all’infinito, è qualcosa che può essere declinato in versioni molto diverse tra loro. Questa è un’altra conseguenza della codifica numerica dei media (principio 1: rappresentazione numerica) e della struttura modulare dell’oggetto mediale (principio 2: la modularità). 

Transcodifica

Partendo dai principi materiali di base dei nuovi media (codificazione numerica e organizzazione modulare) siamo passati a due principi di più vasta portata automazione e variabilità. Il quinto ed ultimo principio, quello della transcodifica culturale descrive la conseguenza più rilevante della computerizzazione dei media

Queste regole accomunano tutto ciò che viene scritto in 01. Che questo sia musica, o immagine, o grafica. E che cambiamenti ha porta nei prodotti espressivi, artistici, letterari questa nuova grammatica?

————————————–

Per coloro che hanno voglia di approfondire, rilasciamo un abstract di “The language of New Media”, Lev Manovich: https://app.box.com/s/7cftdfsv0xu8k8k6qymc


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *